Intervento: Le monete di Elea/Velia - Raccolta conclusa

Monete Velia

DESCRIZIONE INTERVENTO

Il progetto prevede il censimento, il restauro e la schedatura di tutti i reperti monetali rinvenuti a Velia di ambito culturale sia greco sia romano. In seguito a tali operazioni sarà possibile effettuare lo studio delle monete prodotte dalla città a partire dalla fine del III a.C. fino alla tarda Repubblica, la ricostruzione dei dati di provenienza degli esemplari pertinenti a queste emissioni, la distribuzione dei ritrovamenti nelle aree urbane.

Il programma sarà incentrato a esaminare alcuni significativi contesti di Velia, indagati in recenti esplorazioni archeologiche, che hanno restituito moneta, differenziati per tipologia e funzione, al fine di esaminare gli ambiti sia pubblici sia privati. Saranno presi in considerazione, infatti, i complessi pubblici delle Terme ellenistiche, della cd. Agorà, dell’edificio-stoà del Terrazzo superiore dell’Acropoli, l’Edificio della Masseria Cobellis (Quartiere meridionale), mentre, per quelli privati, si propone l’analisi della Casa degli Affreschi (Quartiere occidentale) e delle case dell’isolato A.I (Quartiere meridionale). Ulteriori dati deriveranno dallo studio delle deposizioni funerarie provenienti dalla Necropoli di Porta Marina Sud, che si sviluppa nella prima età imperiale.

Accanto a questi scavi saranno presi in considerazione anche alcuni contesti che, sebbene non siano stati indagati stratigraficamente, per le modalità di formazione del deposito archeologico possono offrire elementi di valutazione, come ad esempio il cd. Pozzo sacro. La ricerca punterà, inoltre, a definire aspetti quantitativi e qualitativi delle ultime serie prodotte da Velia, caratterizzate dai tipi testa di Atena/Tripode. Lo studio delle loro peculiarità iconografiche e stilistiche, coadiuvato dall'analisi per seriazione dei conii (finora mai effettuato) concorreranno a definirne la datazione, la durata e il volume di emissione.


    - Restauro di 3040 monete


    - Analisi archeometriche XRF e spettrometria di massa finalizzate alla conoscenza delle leghe

      costitutive dei reperti numismatici e, pertanto,sia propedeutiche all’intervento conservativo sia

      importanti per la determinazione delle miniere di approvvigionamento dei metalli;

Catalogazione e schedatura di reperti monetali significativi, mediante scheda NU, modello ministeriale ICCD, nel sistema Sigecweb con allegata documentazione fotografica. La schedatura è finalizzata alla tutela e alla conoscenza del patrimonio numismatico del sito di Elea-Velia con possibili risvolti per la valorizzazione dei reperti monetali.

Brochure

Portale Art Bonus Le monete di Elea/Velia


Costo previsto € 100.000,00    -    Raccolta conclusa

Erogazioni liberali

euro 50.000,00 -  Fondazione Nazionale delle Comunicazioni (FNC) Roma

Fondi pubblici

euro 50.000,00 - Cofinanziamento Ministero per i beni e le attività culturali per progetti Art Bonus 2018

INFORMAZIONI SU COME EFFETTUARE L'EROGAZIONE LIBERALE

BENEFICIARIO Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino

IBAN IT77G0100003245348029258416

CAUSALE Art Bonus - Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino - Le monete di Elea/Velia - Progetto di restauro, studio e valorizzazione  - Codice fiscale o P. Iva del mecenate


Monete Elea/Velia


TORNA AL SITO